a cura di: Zaccagni Gaia

Omaggio a Dimitris Michailidis

0 Valutazione
stato: Disponibile
Argomento: Filologia
Collana: Saggi di greco moderno/7
anno: 2017
, pagine: 256

ISBN: 978-88-6897-094-9
19,00 €
16,15 €
Risparmi:
2,85 €
 Torna a: Filologia

Michailidis non ha scritto molto, dal punto di vista quantitativo. I suoi articoli, però, sono densi di contenuto: come profonde miniere, scavando nelle quali si possono estrarre preziose notizie e illuminanti proposte filologiche e critiche. L’arco di tempo coperto dalla sua produzione scientifica edita va dal 1966 al 1993, quasi un trentennio di attività di studio (oltre che di docenza); in questo periodo la Bizantinistica, sia in Italia che in Grecia, cominciava a far convogliare la ricerca erudita, orientata verso la scoperta dell’inedito, la descrizione del documento inesplorato e la dettagliata analisi di singoli episodi talvolta marginali, in una visione più ampia e complessiva della storia letteraria del periodo a cavallo tra la fine del millennio bizantino e i primi sentori di una coscienza nuova che apre le porte alla produzione letteraria cosiddetta “neogreca”. Gli argomenti che Michailidis tratta riguardano essenzialmente testi in lingua demotica, appartenenti a quel delicato e ricco periodo di passaggio e di compresenza fra mondo bizantino e neogreco e agli influssi della poesia orale su quella scritta. La sua conoscenza spazia dai canti demotici a testi di epica quali il canto di Armuris (legato all’epos del Dighenìs), dai componimenti satirici conosciuti sotto il nome dello Ptochoprodromos ai testi agiografici, dalla storia della didattica a Bisanzio alla ripresa dei testi antichi nel mondo bizantino, dai per la caduta di Costantinopoli al ciclo dei romanzi del XII secolo, cosiddetti “tardo-bizantini” o “romanzi medievali in demotico”.

Prima parte

Profonda bontà e delicato sentire Gaia Zaccagni
Dimitris Michailidis: l’uomo e lo studioso. Atti della Giornata di studi in onore di Dimitris Michailidis
Introduzione a Dimitris Michailidis Paola Maria Minucci
Mio cugino Dimitris Victoria Kepetzis
Sulla Biblioteca di Dimitris Michailidis Sappho Charalambous
Dimitris Michailidis Nassos Vaghenàs
Ricordo di Dimitris Michailidis Antonis Fyrigos

Poesie scelte

Ancora un poco
Socialità...
Spleen 62
Piccola mestizia
La canzone del classico
Vixit
Tanta tristezza
Strade
Algebra
Komboloi

Seconda parte

Il valore filologico dei suoi contributi Gaia Zaccagni
I. Τζάγγρα. Un passo dell’Alessiade (X, 8, 6) in una parafrasi in versi
II. La figura di Palamede nella nostra letteratura medievale
III. Aggiunte e osservazioni al poema sui dodici mesi di Teodoro Prodromo
IV. Una lamentazione funebre per la presa di Costantinopoli
V. Il poeta dell’Epiro Manthos Ioannou e la sua opera
VI. Matteo di Mira e il Porikologos
VII. Osservazioni su La peste di Rodi
VIII. Le lamentazioni funebri di Trebisonda sulla Presa di Costantinopoli
IX. Osservazioni filologiche su testi più antichi
X. Tre componimenti in versi post-bizantini in manoscritti del Monte Athos
XI. Nota bibliografica su Andronico Nukios
XII. Trois notules sur des saints de Lesbos
XIII. Palamedes rediens. La fortuna di Palamede nel medioevo ellenico
XIV. Versi inediti contro l’ignoranza
XV. Un lamento inedito sulla caduta di Costantinopoli
XVI. Nuove datazioni di testi demotici medievali
XVII. Il modello italiano della Ἱστορία τῆς Σωσάννης di Marco Defaranas

 

Lascia una tua recensione

Lascia una tua recensione
Hai letto questo libro? vuoi lasciare una tua recensione? iscriviti al sito e accedi con il tuo utente e la tua password per scrivere un tuo commento.
Grazie