a cura di: Saponaro Dina , Torsello Lucia
Caleidoscopio di personaggi nel teatro di Luigi Pirandello
0 Valutazione
stato: Disponibile
Argomento: Letteratura/Critica letteraria
Collana: Pubblicazioni dell’Istituto di Studi Pirandelliani/13
anno: 2017
, pagine: 144

ISBN: 978-88-6897-084-0
15,00 €
12,75 €
Risparmi:
2,25 €
 Torna a: Pubblicazioni dell’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Italiano Contemporaneo

Un caleidoscopio di apparizioni
Galleria di personaggi
Elenco dei personaggi, delle apparizioni, delle presenze in scena e rinvio al titolo del dramma

da: Un caleidoscopio di apparizioni

Anni fa durante la revisione dell’ultimo volume delle “Maschere nude”, nacque con con Alessandro d’Amico1 l’idea di raccogliere, e porre una accanto alle altre, le umoristiche, sorprendenti, vertiginose parole con cui Pirandello “pittava” le creature della sua fantasia: fu così che, dalla descrizione didascalica fornita per ogni personaggio, nasceva davanti ai nostri occhi una vera e propria umoristica galleria di ritratti.
Dietro le maglie di quello che potrebbe sembrare un semplice elenco dei personaggi che figurano nei quarantatre drammi delle “Maschere nude”, c’è una intuizione suggestiva: fermare il momento in cui l’Autore introduce e descrive i tratti fisici dei suoi personaggi, il momento in cui essi si concretizzano davanti al pubblico e sono chiamati dal loro autore ad entrare in scena.
Ne è derivata una raccolta di ritratti e di immagini – quasi fotografici – attraverso i quali è possibile inquadrare natura, vizi, colori e deformità delle figure del Teatro di Luigi Pirandello; una sorta di “alfabeto pirandelliano” che, oltre ad essere una piacevole lettura trasversale, offre la possibilità di analizzare una umoristica carrellata di tipi umani immortalati magistralmente da Luigi Pirandello.
Secondo le intenzioni di d’Amico, il “Catalogo” doveva essere pubblicato, insieme ad altre Appendici, al termine dell’ultimo volume delle “Maschere nude”, ma il lavoro non trovò spazio all’interno della pubblicazione; ci promettemmo reciprocamente di non trascurare quell’idea, quell’intuizione, che tanto ci aveva appassionato. Ecco concretizzata quella idea comune.
Un caleidoscopio di apparizioni, di voci, nomi e colori che attendono di essere detti, recitati, indossati, cantati; come uno spartito sulle cui righe la servetta Fantasia ha tracciato idee e visioni: così immaginiamo il senso di questo volume da leggere d’un fiato, un testo aperto, tutto già scritto dal suo Autore, pronto per essere portato sulla scena: detto, musicato, danzato.

Lascia una tua recensione

Lascia una tua recensione
Hai letto questo libro? vuoi lasciare una tua recensione? iscriviti al sito e accedi con il tuo utente e la tua password per scrivere un tuo commento.
Grazie